top of page
  • Immagine del redattoreFiammetta Migani

Il coaching secondo ICF

Aggiornamento: 17 giu 2023


Il coaching facilita la sperimentazione di nuove prospettive e opportunità personali, l’accrescimento nelle capacità di pensiero e nella presa di decisioni. Inoltre è volto al miglioramento nell’efficienza interpersonale ed a una maggiore fiducia nell’esprimere i ruoli scelti nella vita e al lavoro. Le principali responsabilità del coach sono:

1) Facilitare la scoperta, la chiarezza e l’allineamento degli obiettivi che la persona soggetta al coaching (coachee) desidera raggiungere; 2) Accompagnare il coachee in una scoperta personale di tali obiettivi; 3) Far in modo che le soluzioni e le strategie da seguire emergano dal cliente stesso; 4) Lasciare piena autonomia e responsabilità al coachee. La relazione di coaching non è una relazione di aiuto bensì una relazione di partnership paritaria tra un coach e un coachee. Il coach, come professionista, non offre soluzioni a disagi esistenziali, non esplora il passato, bensì supporta il coachee a riconoscere i suoi modelli di pensiero e ad attivare tutte le risorse interne per raggiungere l’obiettivo auto definito dal coachee.


L'International Coaching Federation (ICF) è un'organizzazione senza scopo di lucro dedicata al coaching professionale. ICF definisce il coaching come la collaborazione con i coachee in un processo stimolante e creativo che li ispira a massimizzare il loro potenziale personale e professionale.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page